Prepararsi

Suggerimenti per la preparazione:

Come risulterà risultato chiaro dalla navigazione della sezione sulle informazioni, questo non è un concorso che si può pensare di superare con una preparazione improvvisata. Non solo bisogna studiare – molto e bene – ma è anche imporante capire cosa e come. Insomma, posto che abbiamo tutta la motivazione e la determinazione che serve, è anche necessario avere le informazioni giuste, costanza ed una bella dose di organizzazione.

  • Il primo suggerimento è il più ovvio: partire per tempo. E questo è valido sia per la preparazione teorica che per quella fisica: per quella teorica perché il livello di preparazione richiesto è alto e le prove differenti tra loro, per quella fisica perché – benchè non vengano richieste prestazioni eccezionali – bisogna arrivare al giorno dell’esame assolutamente certi di farcela, non con un forse o un probabilmente.
  • Il secondo suggerimento è invece meno inutitivo, per lo meno per chi non ha mai provato il concorso: la preselettiva e la scritta vanno preparate contemporaneamente: il tempo che trascorre tra le due è infatti, per lo meno negli ultimi anni, insufficiente per presentarsi alla scritta con il giusto allenamento a scrivere ed avendo affrontato in maniera dignitosa tutti gli argomenti.

 

Non bisogna poi dimenticare che sono necessari approfondimenti di alcune tematiche specifiche. Ma per questo rimandiamo alla pagina che riguarda le prove scritte.